Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home » Progetti » Progetto “GIROGIROTONDO, CAMBIA IL MONDO” Realizzato dall’ass. culturale “Kolibrì”

Progetto “GIROGIROTONDO, CAMBIA IL MONDO” Realizzato dall’ass. culturale “Kolibrì”

Il progetto dell’associazione culturale Kolibrì ha l’obiettivo di creare sul territorio un’opportunità di crescita e di dialogo con il mondo degli adulti.

Attraverso un percorso che stimola la creatività in un’ottica interculturale “Girogirotondo, cambia il mondo” ha esordito nel 2005, con il cofinanziamento della FBNAI, con l’intento di un’educazione collettiva alla pace e all’intercultura come accettazione delle differenze. Per una formazione al valore espressivo, narrativo e simbolico delle immagini e la sensibilizzazione alla letteratura e alle fiabe classiche come fonti per ampliare la fantasia, allargare la conoscenza, accendere la curiosità e conservare, tramandare, rinnovare la memoria.

Scegliendo ogni anno un tema diverso di approfondimento, ha portato a Napoli mostre di rilievo internazionale con un insieme di eventi rivolti soprattutto a bambini e adolescenti, puntando a valorizzare l’arte, la letteratura e la creatività come strumenti comunicativi e formativi trasversali a ogni età, ambiente, contesto sociale.
Artisti provenienti da 21 Paesi di diversi continenti, dall’Europa al Sud America, dal Medio Oriente all’Asia che con le loro illustrazioni hanno colto gli aspetti poetici ed evocativi, materiali e spirituali, rivolgendosi a un pubblico di ogni età per sensibilizzarlo al compito di custodirla e di preservarne la ricchezza.

Tematiche svolte negli anni:

2005: In viaggio con Mafalda:

2006: Il diritto di avere diritti: storie di bimbi senza storia;

2007: In Viaggio sulle ali delle farfalle;

2008: Monellerie d’autore (con la partecipazione dei ragazzi di Nisida);

2009: Poesia che magia!

2010: Essere o apparire?

Nel 2011 con l’edizione “Terra Madre Terra” l’obiettivo prioritario è la dedica che la mostra fa alla memoria di Angelo Vassallo il «sindaco pescatore», paladino dell’eco sostenibilità ucciso dalla criminalità.
Oltre alla mostra il progetto dell’associazione Kolibrì organizza eventi in cui a partecipare sono gli studenti delle scuole campane per far comprendere loro l’importanza e il valore della terra e del rapporto univoco tra l’uomo e la natura.