Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home » Introduzione alle attività della FBNAI » Assistenza semiresidenziale curriculare ed extra scolastica

Assistenza semiresidenziale curriculare ed extra scolastica

Le attività svolte tendono a favorire lo sviluppo delle capacità cognitive e relazionali dei minori e il processo d’integrazione nell’ambiente di vita attraverso la scuola e la partecipazione ad attività ludico-ricreative e di socializzazione.

In tal senso, il semiconvitto si connota a tutt’oggi quale il maggior intervento preventivo impiegato nel nostro territorio a favore dei minori a rischio di devianza sociale.

Le attività semiresidenziali si svolgono per sei giorni a settimana (ore 8- 17/17,30). I servizi offerti dagli Istituti, dopo le ore scolastiche, sono: mensa, sostegno scolastico, attività ludico-ricreative, laboratori tecnici e artistici – musicali, attività sportive.

Ciò non può non prescindere dall’ambiente, molto svantaggiato, in cui si trova il territorio in cui operiamo; dove la mancanza di occupazione e la presenza radicata di organizzazioni criminali rendono il rapporto educativo estremamente riduttivo e precario.

Per questa la ragione per cui nonostante l’anacronismo, si perpetua, anche da parte della Fondazione la collocazione dei minori, per sottrarli all’influenza negativa della “strada” nelle ore pomeridiane, in strutture protette che privilegiano il rapporto educativo, poiché, in effetti, questo sono i semiconvitti (dal Comune di Napoli, per il corrente anno scolastico, sono assistiti circa 3.000 minori in 54 istituti convenzionati).

Bisogni altri e diversi rivelano l’esigenza di andare o ritornare nella strada, luogo o “non luogo” della aggregazione e delle esperienze, spazio in cui affrontare vecchie e nuove emergenze, fenomeni di fragilità e di disagio, di marginalità e di devianza, tensioni e incomprensioni, rifiuti e indifferenza, lacerazioni e ostilità, definendo o riscoprendo modelli di intervento su “universi sociali” talvolta incomprensibili nelle mura dei servizi.

L’area di utenza della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia riguarda bambini e adolescenti residenti nella regione Campania, con la netta prevalenza di residenti nella città di Napoli e Provincia, frequentanti generalmente la scuola dell’obbligo. Trattasi di minori con grossi problemi di svantaggio sociale e culturale, nonché di apprendimento, provenienti da famiglie multiproblematiche, spesso monoparentali, in difficoltà per particolari condizioni momentanee o permanenti (detenzione, tossicodipendenza, separazioni e divorzio, disagio economico, handicap, ecc.). Minori che hanno necessità di un parziale allontanamento dalla famiglia di origine sia per particolari difficoltà di relazione o d’inadeguatezza educativa da parte dei genitori che per necessità legate ad un’economia familiare che si sostiene con lavori spesso precari e a nero, di entrambe i genitori che chiedono, quindi, un luogo protetto cui affidare i propri figli.

Gli Istituti convenzionati garantiscono l’accoglienza dei minori ai quali offrono, sia le prestazioni alimentari sempre attente a una sana educazione alimentare rispondente alle tabelle indicative delle ASL di competenza, sia l’istruzione scolastica, presso scuole pubbliche o paritarie, attività integrative extrascolastiche, socio- culturali e ricreative, sportive.

Clicca sui titoli per scaricare gli allegati